Bambini e adolescenti

Sostegno psicologico adolescenti

Gli anni dell’adolescenza sono caratterizzati da un’incertezza di fondo, durante i quali non è sempre chiaro chi si è, che cosa si vuole, che cosa piace, in che cosa si crede e soprattutto quale sia la propria meta.
In questo periodo fatto di prove e sperimentazioni, si vive con incertezza la propria identità. Le regole, i modelli, i valori che fino a quel tempo valevano, ora non valgono più.
In questa fascia di età gli adolescenti comunicano quello che hanno dentro con modalità non comprensibili e accettabili agli occhi del genitore.
In questa fase si compiono una serie di cambiamenti fisici sotto l’influsso di processi di maturazione biologica, infatti fisiologicamente l’adolescente ora è un adulto. L’adolescenza si snoda tra due polarità: la DIPENDENZA e l’AUTONOMIA, tant’è che fa spesso richieste ambivalenti perché vuole essere allo stesso momento, protetto e indipendente.
Questi aspetti generano conflitti nei genitori che non sanno più come comportarsi e si rendono conto che le modalità utilizzate quando erano bambini, non possono più essere funzionali.
Il processo di individuazione dell’adolescenza è accompagnato da sentimenti di isolamento, di solitudine, di disorientamento. La consapevolezza che l’infanzia è finita crea, da una parte la voglia di diventare grandi per uscire di più, dall’altra un senso di pressione e di timore.

Disturbi dello Spettro Autistico

Il disturbo dello spettro autistico, è un disturbo del neuro sviluppo che coinvolge principalmente tre aree:

linguaggio e comunicazione;

interazione sociale;

interessi ristretti e stereotipati.

L’autismo varia in gravità in base al livello di compromissione che limita le capacità e le competenze nella vita quotidiana.
I bambini con autismo possono mostrare difficoltà a comunicare, a comprendere il pensiero altrui, esprimersi con parole o attraverso la gestualità e i movimenti facciali.

Oltre che a presentare un'iper-sensibilizzazione nei confronti di rumori e suoni, i bambini possono, manifestare movimenti del corpo ripetitivi e stereotipati, come dondolio, auto stimolazione o battito di mani.
Inoltre, possono rispondere in maniera insolita alle persone, attaccamenti agli oggetti, resistenza al cambiamento nella routine, o comportamento aggressivo o autolesionista. A volte possono non notare persone, oggetti o attività nell’ambiente circostante.

L’Applied Behavior Analysis (ABA) è una scienza che deriva dalla ricerca di base conosciuta come Analisi del Comportamento. Propone interventi terapeutici volti a migliorare comportamenti socialmente significativi, che comprendono le abilità scolastiche, sociali, comunicative e adattive.

L’ABA è stata indicata trattamento standard dall’Associazione Neuropsichiatrica Infantile Americana e dal 2015 anche dalle Linee Guida Italiane; quest’ultime consigliano l’utilizzo delle procedure derivate dall’ABA per il trattamento di dette condizioni, alla luce dei numerosi studi che ne sostengono l’efficacia. L’Applied Behavior Analysis (ABA) è l’applicazione dei principi dell’analisi del comportamento e delle procedure e tecnologia da essi derivate, per la soluzione di problemi di rilevanza sociale nel migliorare le abilità intellettive, il linguaggio, i comportamenti adattivi e, in generale, la qualità della vita in bambini con Disturbo dello Spettro Autistico.

Gli interventi si basano su principi e procedure scientificamente dimostrate, adattate ai punti di forza e di debolezza del singolo bambino e alle sue preferenze e motivazioni. Data l’importanza attribuita al singolo bambino, le sue preferenze e i suoi progressi saranno valutati periodicamente per adattare l’intervento. Infatti, un gioco, un cibo o un’attività che oggi possono essere utilizzati come “rinforzatori” (stimoli che seguono l’emissione di un comportamento e che, per il processo del rinforzo, ne aumentano la probabilità di comparsa futura), potrebbero non esserlo tra un mese o addirittura il giorno dopo.

Trattamento disturbi dell'apprendimento

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) costituiscono difficoltà relative a particolari abilità che si manifestano nell’acquisizione delle abilità linguistiche, nell’apprendimento, nello sviluppo cognitivo, coinvolgendo quindi il linguaggio (Disturbi Specifici del Linguaggio), la decodifica e comprensione del testo (dislessia), la scrittura, ortografia ed espressione del testo (disgrafia e disortografia) e il calcolo (discalculia).
I DSA si manifestano in età evolutiva, è possibile fare diagnosi di DSA nei primi anni di scuola, nello specifico alla fine della seconda elementare per dislessia, disgrafia e disortografia e alla fine della terza elementare per la discalculia. Questi disturbi non implicano deficit cognitivi o intellettivi o ritardi mentali, anche se possono rallentare i processi di apprendimento.
Inoltre, i DSA si caratterizzano per la loro specificità, coinvolgendo alcune competenze e non altre.
Il team dello studio Al3vie propone interventi la cui efficacia è stata dimostrata dalle più recenti ricerche scientifiche.

Supporto genitoriale

Il supporto genitoriale può essere svolto attraverso colloqui individuali o con la coppia oppure con incontri di gruppi. I percorsi di supporto genitoriale permettono la creazione di uno spazio di ascolto, accoglienza, di analisi dei problemi educativi con l'obiettivo di migliorare la relazione e la comunicazione tra genitori e figli e di aumentare la consapevolezza delle dinamiche familiari e dello sviluppo psicologico dei figli.

 

Contattaci

Contatta la segreteria dell'Associazione Al3vie per proposte progettuali o lavorative.

Contatta lo Studio di psicologia Al3vie oppure parlaci adesso del tuo problema.

Corso Sicilia 24, 95024 Acireale CT

+393517730288

 

Al3vie

+393517730288

Corso Sicilia 24, 95024 Acireale CT

©2018 by Associazione Al3vie. Proudly created with Wix.com